Mostra: 1 - 10 of 15 RISULTATI

“Concerto della Memoria – 2024”

“Il concerto della memoria” che abbiamo promosso assieme alla associazione Incontri musicali nell’ambito di #CIAO – Cittadini Istruitevi Agitatevi Organizzatevi -, uno dei progetti di coesione sociale sostenuti dall’Amministrazione comunale, è stato seguito da un folto e attento pubblico che ha tributato un lungo applauso ai talentuosi musicisti e al direttore d’orchestra il maestro Giacomo Medas. E’ stata una occasione di riflessione, attraverso la musica, sui valori universali per l’umanità di promozione della coesione sociale, del rispetto delle diversità, della tolleranza e del rifiuto della violenza dell’uomo sull’uomo.

 

“Giornata della Memoria 2024”

Sabato 27 novembre – giornata della memoria per commemorare le vittime dell’Olocausto – si terrà un “Concerto della memoria” alle ore 19:30 nella Chiesa di Sant’Agata. L’evento è promosso nell’ambito del bando “Coesione Sociale” dell’Amministrazione Comunale di Quartu Sant’Elena, con il cofinanziamento del progetto C.I.A.O. – Cittadini Istruitevi Agitatevi Organizzatevi -.

“Marina di Capitana 2024”

Al termine dell’odierna regata velica, valevole per il campionato “Marina di Capitana 2024”, si è tenuta la premiazione della regata Intersociale, svoltasi domenica 17 dicembre e inserita nel programma patrocinato dal Comune di Quartu S. Elena “Quartu Fine Anno 2023”.
Un caloroso plauso a tutti i velisti degli equipaggi partecipanti e in particolare a:
HG Sailing Center di Hoder Grassi, che ha trionfato nella classe monotipo G34;
Unannau di Alessandro Solinas, che si è imposto nella Classe Senza Vincoli di Vele;
Free Dream di Marco Fadda che ha primeggiato nella Classe con Sole Vele Bianche.
Grazie alla Asd Yacht Club di Quartu Sant’Elena per l’impeccabile organizzazione e alla Asd POLIS per il supporto all’iniziativa.

“Book Crossing Day 2023″

20 dicembre 2023

Inaugurazione del “Book Crossing Day”

Erano tanti i protagonisti dell’inaugurazione del #bookcrossingday.
C’erano, in prima fila, i bambini rappresentati da una scolaresca della quinta elementare.
C’erano i docenti, le educatrici, le bibliotecarie.
C’erano le volontarie e i volontari di Arcoiris, del Servizio Civile Universale, dei Progetti Utili alla Collettività “SEPT Supporto alla Educativa di Prossimità Territoriale” e “La biblioteca della Città”.
Tutti insieme nella via Dante Alighieri per una iniziativa dal titolo “Fatti non foste per viver tra i rifiuti”, a testimonianza della promozione della lettura e della circolazione dei libri. I versi del sommo poeta, con i quali Ulisse invita i compagni a seguire le virtù e la conoscenza, sono stati recitati da Elisa Piano.
Alla consegna dei libri è seguita una attività di animazione con le voci di Sonia, Fabio, Tea, Stefania, Loredana, Bonaria che hanno coinvolto l’attenzione e la partecipazione di tanti cittadini.

21 dicembre 2023

Seconda giornata del Book crossing day in biblioteca

Nel corso di un incontro interattivo molto partecipato e animato con musiche e canti, gli alunni di una classe terza della primaria di via Alghero dell’Istituto Comprensivo n. 5 hanno espresso profonde considerazioni sul valore dei libri e sulla promozione della lettura. Creatività, fantasia, immaginazione, amore, cuore, diversità, poesia, viaggi e libertà sono le parole associate ai libri. Un bel gruppo classe, seguito con grande sensibilità e competenza dalle maestre, dove ciascun alunno ha potuto scegliere un libro con l’impegno reciproco di scambiarsi i libri per ragazzi dopo averli letti. La promozione della lettura, in una città che legge, ha bisogno di giovanissimi promoter e lettori consapevoli ed appassionati.

El espiritu de la navidad – Natale 2023

El espiritu de la navidad
Nella giornata più corta dell’anno quando le 16 ore di buio sono il doppio delle 8 di luce, in Venezuela si celebra una festa tradizionale in preparazione delle festività di fine anno. Le famiglie si riuniscono per esprimere desideri e ricevere benedizioni ed energia positiva per i propri familiari e le amicizie più prossime. Nell’occasione, mangiare mandarini è un buon augurio di abbondanza, felicità e prosperità.
In tanti hanno partecipato a questo incontro di socializzazione interculturale, animato da canti e musiche, durante il quale sono stati donati piccoli pensierini, realizzati artigianalmente, e libri per ragazzi, con finalità di book crossing.

Con il corso di sicurezza sul lavoro si è conclusa la fase propedeutica di formazione rivolta ai beneficiari del progetto utile alla collettività PUC – “La biblioteca della città”.

Ascolto, confronto, bilancio di competenze, team building, simulazioni, formazione in situazione, ruolo e identità professionale, strumenti e tecniche di supporto alle attività convegnistiche, comunicazione interpersonale, scambio di informazioni e buone prassi, visite alle strutture, accoglienza, vigilanza e controllo sono state le metodologie e i temi trattati per una efficace attività di supporto ai servizi bibliotecari.

MAMADOU RACCONTA 2023

27/10/2023
Nei laboratori anche le attività ludiche hanno valenze educative.
Musica e movimento, suoni e pause, capacità di attenzione agli stimoli sonori, ascolto e coordinazione motoria, sviluppo del senso del ritmo, organizzazione del proprio corpo in rapporto a quello altrui nello spazio, comprensione delle regole e accettazione della sconfitta.
Mamadou invita il gruppo a formare un cerchio e da provetto djembefola, suonatore di djembe, il tradizionale tamburo di legno a forma di calice con la membrana in pelle di capra, inizia la sua musica coinvolgente. Seduto posiziona il tamburo, leggermente inclinato verso l’esterno, tra le sue gambe e attraverso colpi con le mani riesce a produrre sonorità molto potenti che invitano gli astanti a danzare. Appena interrompe di suonare i danzatori devono fermarsi mantenendo, come statue, la posizione in cui si trovano in quel preciso istante. Viene eliminato dal gioco chi man mano non riesce a stare immobile.
Un modo giocoso di socializzare e sviluppare l’auto-controllo.
Una iniziativa realizzata nell’ambito del programma #ripensarelacittà, con il sostegno della Fondazione di Sardegna

20/10/2023
Mamadou racconta e accompagna i bambini in scenari interculturali fantastici attraverso fiabe tradizionali rivisitate ed altre nuove che aiutano a sognare paesi e cieli anche molto lontani.
Ogni paese nelle fiabe ha la sua magia: castelli, principesse, tappeti volanti, renne, lupi, geni e lampade, tazzine che ballano e via discorrendo.
Mamadou racconta di sirenette senegalesi, di animali antropomorfi e di pescatori, di principesse avide che vorrebbero essere proprietarie del mondo: del mare, del sole e del vento.
Lo fa da cantore nomade per il mondo che racconta la sua terra, scandita dal verde del baobab, un albero sacro e magico allo stesso tempo, leggendario ed esoterico.
Lo fa da custode della parola, che tesse legami tra passato e presente, tra tradizione e modernità.
Lo fa da attore, cantante, musicista e ballerino.
E, di incanto, un laboratorio di narrazione diventa gioco, danza e improvvisazione, dove prevale lo stare insieme. Dove prevale la riflessione finale che non si può avere tutto dalla vita e che il modo migliore per avere un pianeta intero è che tutti dobbiamo rispettarlo.
Chapeau!

PROGETTO “SI PUÒ FARE QUARTU” – GIOVANI PER LE COMUNITÀ LOCALI 2022


24 novembre 2022

Cinque gruppi informali, rappresentativi di 31 giovani proponenti, hanno partecipato al bando SI PUO’ FARE QUARTU per promuovere la valorizzazione di spazi e luoghi di prossimità.
Ecco i nomi dei cinque micro-progetti ammessi a finanziamento dalla commissione di valutazione.

  • LIBRI LIBERI
  • OLTRE LA GUERRA C’E’ LA VITA
  • QUARTU TEMPO
  • IL MOTZO CHE CAMBIA E LA BOTANOTECA RINNOVATA
  • SOUND OF QUARTU

Il progetto SI PUO’ FARE QUARTU è cofinanziato dal bando coesione del Comune di Quartu Sant’Elena.


20 ottobre 2022

Al via la presentazione delle domande di partecipazione


20 ottobre 2022


20 ottobre 2022

Regolamento SI PUO’ FARE QUARTU


13 ottobre 2022

Al via un nuovo progetto, cofinanziato dal Comune di Quartu Sant’Elena – Assessorato delle Politiche Sociali e Generazionali – a valere sul bando coesione sociale.
#SIPUOFAREQUARTU promuove e valorizza il protagonismo attivo dei giovani della fascia d’età 15-29 anni tramite azioni di tutoraggio, accompagnamento e supporto tecnico alla realizzazione di microprogetti presentati da gruppi informali giovanili.
Ecco il logo del progetto.
A breve il bando per la presentazione dei microprogetti.
Stay tuned!


12 ottobre 2022

Noi ci siamo!
CANTIERE GIOVANI
Stati Generali Politiche Giovanili a Roma.
Presenti i rappresentanti della rete SI PUÒ FARE per condividere strategie e programmi utili ad aumentare le opportunità per i giovani.